Agricoltura


Abbiamo concluso la legislatura con un progetto di legge significativo, giustamente approvato all’unanimità.


Siamo favorevoli alla rimodulazione del Psr ma non è una misura sufficiente.


Avremo un unico ente economico chiamato a gestire i fondi pubblici senza aver prima attuato un percorso di ampia consultazione di tutte le categorie e soggetti istituzionali interessati



Questo pacchetto è una prima risposta che era opportuno confermare, ma va chiarito che non si tratta di misure sostitutive.


Soprattutto in Alto Polesine la situazione è drammatica, i frutticoltori sono in ginocchio e molti, a fronte di una prospettiva nebulosa, procederanno con gli espianti.


Non ci saranno risorse aggiuntive per gli indennizzi, da Zaia e Lega nessun impegno concreto per il futuro


Serve uno sforzo economico a ogni livello istituzionale, dall’Unione Europea fino alle Regioni. Chiediamo un Consiglio straordinario per discutere e capire le misure eccezionali da prendere per contrastare questa piaga.


Risorse per promuovere la qualità, migliorare la sostenibilità ambientale e favorire il risparmio idrico


Gli agricoltori devono sapere che per la Lega e Zaia non c’è calamità che tenga, i soldi si trovano solo per la Pedemontana