Dal territorio
parco-colli-euganei

Commissariamento Parco Colli, totale disinteresse di Zaia

Inserito il 1 settembre 2016 in Ambiente, Territorio

Le vicende del Parco Colli sono lo specchio di un disinteresse generalizzato che si trasforma in vero e proprio abbandono nei confronti delle aree protette venete. Forse il presidente della Regione, invece di giocare tutti giorni all’apprendista banchiere e dedicare il suo tempo al risiko degli istituti finanziari, occupando spazi tecnici e politici che non gli competono, potrebbe dedicare un po’ di attenzione ad una realtà importante del territorio che dovrebbe governare.

Continua a leggere


Blog
consumoterritorio

Inserito il 1 settembre 2016 in Blog

Nel 2015 il Veneto si conferma come una delle regioni d’Italia con la più alta percentuale di suolo consumato, peggio fa solo la Lombardia.
Nel 2013 Zaia dichiarò che in tre mesi sarebbe stata approvata la legge che decretava lo stop al consumo di suolo: siamo nel 2016, e la proposta di legge è ancora ferma in commissione.

Continua a leggere


10 febbraio 2016

Piano Faunistico Venatorio – Veneto a rischio impugnazioni e infrazioni

L’atteggiamento di questa Giunta si riconferma irresponsabile e vergnoso. Per preparare il nuovo Piano sono stati spesi tanti soldi pubblici in consulenze e studi preparatori: ben 183.000 euro, ai quali vanno aggiunti i costi del lavoro degli uffici regionali. Tutte risorse e tempo che ora, con questa proroga, vengono gettati alle ortiche. Segue: http://goo.gl/syTn0E

14 gennaio 2016

Trivellazioni, il Veneto a Roma con le regioni pro referendum

Trivellazioni, il Veneto a Roma con le regioni pro referendum

22 ottobre 2015

Delta libero dalla minaccia delle trivelle, sì unanime alla legge Azzalin

Delta libero dalla minaccia delle trivelle, Azzalin: “Il sì unanime del consiglio che chiarisce ogni dubbio e stoppa le vibrazioni sismiche è l’ennesimo passo avanti che tutte le forze politiche hanno compiuto con grande responsabilità”.

1 ottobre 2015

Trivelle, depositate in Cassazione le richieste referendarie

Il consigliere Graziano Azzalin (PD) insieme al presidente Roberto Ciambetti ed ai rappresentanti di altre dieci Regioni hanno depositate ufficialmente alla Corte di Cassazione, le richieste referendarie che riguardano, in particolare, gli articoli del decreto Sblocca Italia che nella sostanza attribuiscono al governo centrale le competenze territoriali regionali in tema di ricerca di idrocarburi e trivellazioni.

28 maggio 2015

Il 31 maggio cambiamo il Veneto