Emozionante vedere tanti giovani a Casa Matteotti: a quasi un secolo dall’assassinio, le sue idee sono ancora vive e attuali

Inserito il 23 Luglio 2020 in Antifascismo, Primo piano


La loro partecipazione e il loro entusiasmo sono carburante indispensabile per cambiare il Veneto.

“È bello ed emozionante vedere tanti giovani qua a Fratta: la loro partecipazione e il loro entusiasmo sono carburante indispensabile per cambiare il Veneto. La figura di Giacomo Matteotti è un patrimonio nazionale, un simbolo di politica alta, di lotta per la giustizia sociale e la democrazia, sempre a fianco degli ultimi. Un esempio da tenere sempre in mente. ‘Uccidete pure me, ma l’idea che è in me non l’ucciderete mai’ aveva detto in faccia ai suoi assassini fascisti. E, a quasi 100 anni dalla morte, possiamo ancora dire che aveva ragione”. Queste le parole del consigliere regionale del Partito Democratico Graziano Azzalin che oggi pomeriggio ha partecipato al lancio del tour nazionale organizzato dal movimento delle Sardine davanti alla casa-museo del martire socialista a Fratta Polesine.

“Il successo di questa iniziativa conferma la bontà della mia proposta di legge in Consiglio regionale, accolta poi all’unanimità, per assicurare i fondi necessaria alla manutenzione conservazione e valorizzazione di tutto il complesso, oneri che finora ricadevano esclusivamente sul Comune”.




Condividi questo contenuto!

Lascia un commento