Blog


Un’azienda partecipata dalla Regione, che le ha ‘regalato’ un milione di euro, fallisce, ma Zaia, il presidente che interviene su tutto lo scibile umano, qui non dice niente.


La Lega apre la campagna elettorale nel peggior modo possibile, con un mix di razzismo e sciacallaggio dell’assessore Corazzari.


I consiglieri aggiunti alla maggioranza si ricordano ora degli italiani a rischio povertà servendosene strumentalmente per attaccare sullo Ius soli.


L’articolo 2 vanifica tutta la legge e conferma la volontà di scontro con il Governo.


Considerazioni sul Pdl 43

Inserito il 12 novembre 2017 in Blog

Martedì approderà in aula il Pdl che costituirà la “base e l’oggetto del programma dei negoziati con lo Stato” per ottenere maggiori forme di autonomia. Finora nelle commissioni la discussione si è incentrata esclusivamente sulle questioni fiscali, una materia che però non rientra nelle materie concorrenti negoziabili, che non faceva parte, neanche implicitamente, del quesito […]


Oggi in Commissione avremmo voluto affrontare le preoccupazioni del mondo accademico, ma non è stato possibile per l’assenza dell’assessore.


Siamo sicuri che il presidente Ciambetti possa rappresentare tutto il Consiglio regionale?


Nel saltare con disinvoltura tra autonomia e secessione a seconda degli appetiti da solleticare, il presidente Zaia ha fatto un bello scivolone.


L’apertura di una sede di Forza Nuova in centro a Rovigo non può non destare preoccupazione.


Oggi parte la campagna elettorale per il referendum, la ‘madre di tutte le battaglie’ per Zaia che subito toglie il velo.