Prosecco, troppi dubbi sulla candidatura delle colline a Patrimonio Unesco ma la Regione nega l’accesso agli atti. Zaia la smetta con i proclami e chiarisca in aula visto che sono stati spesi soldi pubblici

Inserito il 25 marzo 2018 in Primo piano


La valorizzazione delle eccellenze venete non può passare esclusivamente dalla candidatura Unesco.




Condividi questo contenuto!

Lascia un commento