Zaia usa conferenze stampa come macchina di propaganda. Chiederò stop ad autorità competenti

Inserito il 6 Luglio 2020 in Blog


Zaia ha ripreso imperterrito con la macchina propagandistica mascherata da lotta al coronavirus.

“L’astinenza da dirette Facebook è durata davvero poco, Zaia ha ripreso imperterrito con la macchina propagandistica mascherata da lotta al coronavirus. Se a luglio ci sono stati appena 28 casi, un’inezia, tutte parole sue, perché continuare con questo bombardamento mediatico? È evidente che andrà avanti così fino alle elezioni, in barba alla par condicio”. A dirlo è Graziano Azzalin, consigliere regionale del Partito Democratico, commentando l’ennesima ordinanza del governatore con le nuove sanzioni per i soggetti negativi che escono dall’isolamento fiduciario. “Tutto questo in una continua altalena di prese di posizioni e di cambi di direzione che generano insicurezza nei cittadini. Dal momento in cui verranno convocati i comizi elettorali questo gioco non potrà proseguire oltre: in tal caso non esiterò a far intervenire le autorità competenti per l’informazione”.




Condividi questo contenuto!

Lascia un commento