Zaia in Consiglio non lo vediamo mai

Inserito il 30 Aprile 2020 in Blog


Rivendica la centralità del Parlamento. Affermazione singolare dal governatore più assenteista d’Italia.

“Per Zaia l’unica assemblea legislativa è il Parlamento romano, quello veneto non conta. Non che avessimo grossi dubbi, ma oggi il governatore nell’ennesima conferenza stampa ce l’ha confermato, difendendo l’occupazione leghista di Camera e Senato perché sono ‘i luoghi giusti’ dove porre le questioni. La protesta contro Conte è quindi legittima, mentre in Consiglio regionale dove lui non si fa mai vedere, evidentemente va bene così”. È quanto afferma l’esponente del Partito Democratico Graziano Azzalin commentando il sostegno di Zaia all’iniziativa del Carroccio con l’occupazione a oltranza dei banchi di Montecitorio e Palazzo Madama. “Sono parole che stonano in bocca al presidente di Regione più assenteista d’Italia. Non è una novità dovuta all’emergenza coronavirus, a Palazzo Ferro Fini si sono perse le sue tracce da tempo. Adesso però è ancora più grave visto che non è neanche necessaria la sua presenza fisica: basterebbe che si collegasse via internet, tra una conferenza stampa e un’intervista. O ha già consumato tutto il traffico dati?”.




Condividi questo contenuto!

Lascia un commento