Piano di sviluppo rurale, il Tar boccia la Regione: adesso si integrino i fondi garantendo il rimborso dell’Iva

Inserito il 9 maggio 2017 in Ambiente, Territorio


La sentenza del Tar smaschera le colpe della Regione: nei contributi alle aziende previsti dal Piano di sviluppo rurale deve rientrare anche l’Iva.

image

“La sentenza del Tar smaschera le colpe della Regione: nei contributi alle aziende previsti dal Piano di sviluppo rurale deve rientrare anche l’Iva. Un problema che si poteva evitare all’inizio quando dagli addetti ai lavori erano emersi dubbi e perplessità. Zaia e la sua Giunta hanno però tirato dritto e questo è il risultato”. Il commento è del consigliere del Partito Democratico Graziano Azzalin dopo l’accoglimento del ricorso dei Consorzi forestali della montagna sull’ammissibilità dell’Iva per i privati, a concorso delle misure del Psr.

 




Condividi questo contenuto!

Lascia un commento