Grave l’assenza della Regione all’incontro sulla subsidenza in Polesine. Non devono esistere figli e figliastri, c’è un intero territorio che aspetta risposte

Inserito il 16 settembre 2017 in Ambiente, Territorio


L’assenza dell’assessore alla Bonifica Pan e del suo collega in Giunta, il polesano Corazzari, è già di per sé una doppia risposta

coverBike

“L’assenza di ieri dell’assessore alla Bonifica Pan e del suo collega in Giunta, il polesano Corazzari, è già di per sé una doppia risposta: la Giunta è tutta proiettata verso la campagna elettorale e per la Regione esistono figli e figliastri. C’è un intero territorio che aspetta risposte concrete sulla subsidenza”. Questo il commento del vicepresidente della commissione Agricoltura Graziano Azzalin intervenuto oggi a Taglio di Po a una conferenza stampa promossa dal Consorzio di bonifica del Delta.

“Si parlava di subsidenza, assetto idrogeologico, sicurezza ambientale, dei problemi del cuneo salino e della disponibilità di acqua. Su argomenti così importanti – aggiunge il consigliere regionale del Partito Democratico – non hanno avuto neanche la correttezza e la sensibilità di delegare qualcuno a nome della Giunta. Un atteggiamento che fa a pugni con la tanto sbandierata vicinanza alle comunità locali. Oggi erano presenti associazioni, consorzi di bonifica, chiamati a raccolta per fare il punto su tematiche vitali per la sicurezza del territorio. Bastano pochi numeri per capirlo: i consorzi di bonifica polesani spendono da soli quasi cinque milioni di energia elettrica, quest’anno hanno pompato 400 milioni di metri cubi di acqua, appena 120 sono di acqua piovana, il resto proviene da infiltrazioni”.

“Per quanto ci riguarda – assicura Azzalin – presenteremo nel Collegato alla Finanziaria un articolo in cui chiediamo il ripristino di alcuni finanziamenti per leggi sui danni da subsidenza. Ma la Regione deve farsi parte attiva rispetto alle iniziative legislative per uno sconto sulle accise dell’energia elettrica. Lo facciano subito, anziché snobbare tutto ciò che non ha interesse elettorale. Non mi importa delle smentite che sicuramente adesso arriveranno, la consapevolezza dei problemi e la vicinanza al territorio si misura con i fatti e non con le parole. Anche se, a dire il vero, oggi sono mancate pure quelle”.




Condividi questo contenuto!

Lascia un commento