Posts Taggati con ‘polesine’


L’assenza dell’assessore alla Bonifica Pan e del suo collega in Giunta, il polesano Corazzari, è già di per sé una doppia risposta


Le dichiarazioni di Berlato sul Parco del Delta sono gravissime ed è inammissibile che la Regione si faccia dettare la linea da lui! Purtroppo ci troviamo di fronte a un assessore con delega ai Parchi e per di più polesano, Corazzari, completamente esautorato.


Il dato delle convenzioni nella provincia di Rovigo dove la mozione Emiliano raggiunge quasi il 37% e addirittura il 69% nel comune capoluogo, è assolutamente in controtendenza rispetto ai numeri nazionali e conferma l’assoluta anomalia del Pd di Rovigo.


Sulle trivellazioni il Delta e il Polesine hanno già dato. La mia posizione non è certo cambiata rispetto al referendum dello scorso aprile, di cui fui uno dei promotori.


“La politica dell’annuncio resta sempre la preferita dalla Giunta Zaia. Adesso l’assessore Corazzari ha riscoperto l’emergenza dell’interramento alle bocche di accesso al porto di Pila e promette di stanziare continuativamente le risorse per risolvere un problema ormai datato e che dovrebbe conoscere bene, visto che è entrato per la prima volta in Consiglio regionale sette […]


Sul Parco interregionale del Delta è assurdo che la maggioranza accusi di ambiguità il Governo. Se c’è un comportamento ambiguo è quello della Regione, che deve assumersi le proprie responsabilità.


La chiusura della redazione di Rovigo del Resto del Carlino sarebbe gravissima, dal punto di vista occupazionale così come culturale. È una questione che riguarda non solo i lavoratori, i primi a essere colpiti, ma tutti i cittadini del Polesine.


Referendum sulle trivellazioni. Azzalin (Pd) a Roma per la presentazione: “Siano i cittadini a decidere che futuro vogliono per il proprio Paese, a livello veneto il nostro partito ha sempre avuto una posizione chiara anche di fronte alle pressioni romane”


Azzalin rinuncia al vitalizio

Inserito il 13 gennaio 2016 in Primo piano

12496476_1151046274906835_2807143004598142011_o

So bene quanto il vitalizio sia percepito come un privilegio indigesto a gran parte dei cittadini ed è anche per questo che ho deciso di rinunciarvi e di passare integralmente al sistema contributivo, ovvero alla normale pensione. Il mese scorso ho completato tutte le pratiche per la rinuncia.


Ponti di barche: si sta lavorando per trovare una soluzione anche attraverso l’Ente Parco. Impossibile che possano chiudere, sia per funzione varia e di collegamento che per quella turistica.