Posts Taggati con ‘lega’


Siamo sicuri che il presidente Ciambetti possa rappresentare tutto il Consiglio regionale?


Latte, a chi vanno le quote di responsabilità

Inserito il 13 settembre 2014 in Blog

Lega-Quote-latte

a vicenda delle quote latte rappresenta un fatto grave con chiare responsabilità politiche della Lega: Manzato prima di addossare responsabilità al ministro Martina guardi la trave negli occhi dei suoi colleghi di partito


Quest’estate sul tavolo della presidenza del Veneto sono finiti il cervo castrato ed il savoiardo. In tempi di crisi, forse, sarebbe meglio guadagnarsi le prime pagine dei giornali per le iniziative prese sul fronte del lavoro, della sanità, dell’agricoltura. E non con sterili diatribe che fanno ridere ma lasciano l’amaro in bocca


Dopo la messa in mora dell’Italia da parte della Commissione europeaè bene ribadire che vi sono responsabilità precise, a cominciare da chi oggi giuda il Veneto e che per difendere gli interessi politicizzati di duemila splafonatori su 38mila allevatori, fa pagare un conto salato a tutti gli italiani


La mia riflessione a margine della riunione del comitato direttivo della Calre. Il federalismo è un tema serio e condiviso, Zaia è a un bivio: se continuare con le scazzottate da saloon e a prendere in giro i cittadini con slogan palesemente inattuabili, vestendo i panni dello spergiuro , oppure dare al Veneto il ruolo di locomotiva dell’Italia intera e trovare una strada democratica per avanzare giuste rivendicazioni


Firmata una mozione in cui si impegna il Consiglio regionale a riaffermare “con orgoglio che l’Italia è una Repubblica democratica e indivisibile che si identifica nel tricolore come simbolo dell’Unità nazionale”: “Non mi aspetto gesti coerenti da chi dimostra di non conoscere questo termine, spero però che si smetta di prendere in giro i cittadini e di infangare le istituzioni per le quali, per primo chi è chiamato a rappresentarle, deve sempre avere il massimo rispetto: se Bossi e Zaia dicono di non sentirsi italiani, si dimettano dalle cariche che ricoprono all’interno della Repubblica italiana”