Posts Taggati con ‘agricoltura’


L’agricoltura ha bisogno di azioni concrete e di una politica attenta, partendo proprio dalle istanze delle aziende e dai loro bisogni.


Sugli Ogm Zaia fa del grave terrorismo psicologico e finisce fuori strada. Commentare le sentenze tanto per apparire sui giornali può esporre a brutte figure.


Crea di Rovigo, una sciagura tagliarlo

Inserito il 29 maggio 2017 in Primo piano

_ROB6451-kmFF-U106031323130457RF-700x394@LaStampa.it

Le parole più volte ripetute dal ministro Maurizio Martina sul valore della ricerca in agricoltura non possono portare alla chiusura del CREA di Rovigo.


Agricoltura, Azzalin: “Dai dati dell’outlook sul 2015 emergono anche una serie di nodi strutturali del primario veneto che non possono essere affrontati solo con il Psr: anche nel bilancio serviranno segnali di attenzione ad un settore con luci e ombre”


Sul ritardo degli acconti Pac 2015 la Regione deve fare chiarezza: molte aziende del settore agricolo sono infatti preoccupate per le conseguenze di queste lungaggini che non trovano motivazioni plausibili. Su questa vicenda chiedo che venga convocata urgentemente la Commissione Agricoltura alla presenza dell’assessore Pan e della direzione di Avepa, che ha il compito di erogare i contributi.


Delta libero dalla minaccia delle trivelle, Azzalin: “Il sì unanime del consiglio che chiarisce ogni dubbio e stoppa le vibrazioni sismiche è l’ennesimo passo avanti che tutte le forze politiche hanno compiuto con grande responsabilità. Un simile atteggiamento però non trova riscontro su quanto accade sull’altra sponda del Po”


“La cancellazione del provvedimento, che fa seguito alla nostra esplicita richiesta, è la conferma che quanto è stato sollevato era fondato. Non è infatti sostenibile che per bonificare la campagna da strutture dismesse si debba per forza trasformarle in aree commerciali, stravolgendo gli assetti urbanistici e cancellando enormi porzioni di superficie agricola. Al tempo stesso, se davvero, come sostiene il presidente, tutto questo era già possibile sulla base della normativa in vigore, non si capisce il perché di questa tentata modifica al regolamento della legge sul commercio”.


Psr, incontro a Taglio di Po con il vicepresidente della commissione Agricoltura del consiglio regionale Graziano Azzalin: “Ci sono 1,184 miliardi di opportunità”


Questo documento contiene principi fondamentali volti ad orientare le scelte future nel segno della sostenibilità ecologica, sociale ed economica in relazione alle caratteristiche storiche, culturali, enogastronomiche e turistiche del territorio per dare un nuovo valore alla terra, di ribadirne il suo essere un bene comune insostituibile e da conservare e gestire con cura


Davanti ad una platea qualificata composta non solo da militanti democratici, ma anche da operatori del settore primario, rappresentanti di associazioni di categoria ed amministratori, fra i quali i sindaci di Lusia Luca Prando e Loreo Moreno Gasparini, De Castro Paolo De Castro ha enumerato problemi ed azioni messe in campo dall’Ue nel settore primario.