Mi presento


Sono nato il 20 giugno 1959 a Donada, nel cuore del Delta del Po, e vivo a Rovigo con mia moglie Enrica Morelli, compagna da ormai vent’anni, e i miei figli Anna e Andrea.

Quella per la politica è una passione durevole, che mi accompagna fin dagli anni in cui ero studente all’istituto agrario, quando inizio la militanza nella Fgci, affascinato dalla figura di Enrico Berlinguer e coinvolto dal clima di grande amicizia che ci univa nelle feste dell’Unità.
In quegli anni, comincio a condividere con tanti coetanei l’impegno per migliorare concretamente lo stato di cose, a partire dal nostro territorio. Questo non mi impedisce, naturalmente, di completare gli studi e di iniziare a lavorare subito dopo il diploma, come consulente tecnico in aziende agricole e per la Confederazione italiana agricoltori (Cia). Un lavoro che si affianca a quello di docente nei corsi di formazione per giovani imprenditori del settore primario, soprattutto nel Delta del Po.

Passione politica e per lo studio della società mi portano, non più giovanissimo, a riprendere in mano gli sudi e a laurearmi in sociologia.

Nel 1981 il mio primo incarico istituzionale: a Donada sono eletto consigliere comunale per il Pci. Successivamente vengo nominato assessore all’ambiente e manterrò questa responsabilità fino al 1990. Tante le battaglie combattute in quegli anni che, nel tempo, sarebbero state coronate dal successo come quella per la navigabilità del Po di Levante,quelle ambientali della conservazione e valorizzazione delle dune fossili o quella per l’unificazione dei Comuni di Contarina e Donada, che avrebbe portato nei primi anni ’90 alla nascita di Porto Viro.
Nel 1990 mi trasferisco a Rovigo dove, divenuto dirigente provinciale del partito, vengo eletto consigliere comunale fino al 1994 e vivo tutti i passaggi che porteranno alla nascita del Pds, nel quale mi impegno dalla fondazione.
Dal 1994 lavoro alla Asm Spa di Rovigo come responsabile tecnico del servizio manutenzione e gestione del verde pubblico. Un’esperienza professionale appassionante, che mi vede coinvolto anche in attività di progettazione paesaggistica e di insegnamento nei corsi per gli addetti alla manutenzione.
Nel 2004, dopo avere continuato la mia attività all’interno del partito, ritorno a rivestire ruoli istituzionali come capogruppo Ds nel consiglio provinciale di Rovigo, in cui sono stato eletto nel collegio di Porto Viro. Nel 2006, con la riconquista del Comune di Rovigo da parte del centrosinistra, vengo scelto come vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici e alle risorse umane. In questo ruolo(che ricopro sino alle elezioni regionali del 2010) mi sono speso con particolare determinazione per la riqualificazione urbana della città, avviando opere destinate a cambiare e rinnovare il volto del capoluogo polesano, come la ristrutturazione radicale di corso del Popolo, la via principale del centro storico.
Tutti questi impegni, però, non mi hanno impedito di continuare a coltivare le altre mie passioni, su tutte la musica e lo sport. Adoro la musica rock nelle sue più svariate declinazioni, dai folk singer alla Leonard Cohen alle grandi band come gli U2 e i Rem. Un amore particolare lo riservo ai cantautori italiani, su tutti Francesco Guccini e Francesco De Gregori.
Sul versante sportivo, da buon polesano, non posso che essere appassionato di rugby. Mi piace molto anche il calcio, ma in generale tutti gli sport di squadra, perché affermano quanto assieme, ognuno nel suo ruolo e secondo le sue capacità, si possa concorrere al raggiungimento di importanti risultati. Una caratteristica che, secondo me, deve essere d’esempio anche per la politica

Condividi questo contenuto!