Bonifica


Firma del Protocollo d’intesa per l’attivazione ed attuazione del Contratto di foce Delta del Po: sbocchi importanti sul piano delle risorse e del governo del territorio


“Potrà sembrare una piccola cosa, ma l’istituzione della Banca della Terra Veneta rappresenta un grande passo in avanti per l’agricoltura, il cui ruolo di presidio ambientale e volano per lo sviluppo viene confermato e rafforzato. Non solo, infatti, si interviene per mettere a valore i tanti terreni incolti o sottoutilizzati, compresi quelli in abbandono ed […]


Come vicepresidente della commissione agricoltura sono stato relatore di minoranza del Psr, approvato dal Consiglio. Un momento importante vista la consistenza dei finanziamenti disponibili fino al 2020, un miliardo e 184 milioni. La cornice è buona, ora resta da vedere come verrà realizzato il quadro nel dettaglio. Fondamentale sarà il monitoraggio


Sul bilancio, lanciata la sfida alla maggioranza: con un emendamento anticipiamo aspetti della riforma di Veneto Agricoltura da loro proposta. Vedremo se era solo un bluff. C’è molto da fare sulla tutela idrogeologica, preoccupazione sul Psr anche perché da una parte si dice che i fondi Ue sono un’opportunità, dall’altra si attacca l’Europa


Al congresso provinciale dell’associazione sindacale dei lavoratori dell’agroindustria ho fatto notare come, “agli enti strumentali ai consorzi di bonifica, passando per i parchi, tante sono le sfide che la Regione dovrebbe affrontare e invece rinvia per incapacità di compiere delle scelte. Sugli stagionali la partita è aperta”


Proficuo impegno trasversale che ha portato a questo importante risultato che consentirà gli attesi interventi di vivificazione delle lagune: un plauso a tutti quanti hanno collaborato al buon esito dell’intero iter. In Polesine lavori nella Sacca degli Scardovari, nella Sacca del Canarin, nella Laguna Marinetta e a Scanno Cavallari, la Provincia di Venezia pulirà i fondali lagunari


Approvazione in commissione della delibera che fa seguito all’incontro a Palazzo Ferro Fini con i sindaci del Delta sul tema della subsidenza: ottimo esempio di azione congiunta e coordinata fra forze politiche e livelli istituzionali diversi. In arrivo un milione per i consorzi di bonifica polesani


Al consiglio comunale aperto di Porto Tolle ho sottolineato cosa può e cosa non deve fare la politica: no alle compromissioni, sì al dialogo. Va trovata una soluzione alla frammentazione di competenze ed alle sovrapposizioni che rendono la macchina della burocrazia lenta e farraginosa e gli interventi tardivi e spesso non risolutivi in quanto semplici misure tampone: serve un piano a lungo termine


Incontro in Consiglio regionale con i sindaci del Delta del Po sulla subsidenza: un problema che non può essere lasciato sulle spalle degli amministratori locali. Non si tratta di avere qualcosa in più degli altri, ma semplicemente di essere messi nelle stesse condizioni


Dopo l’incontro con i rappresentanti di Agrinsieme, il Pd chiede un incontro per confrontarsi con l’assessore nel merito delle scelte che dovranno essere compiute ed evitare che, dal Psr al Bilancio, ci si limiti alla stesura di documenti burocratico-amministrativi, mentre servono chiari indirizzi politici e, soprattutto, attenzione ai risultati